“Riannodare i fili della vita”: il Percorso di Alta Formazione per Operatori Pubblici e Privati

Contrasto all’abuso, al maltrattamento minorile, alla violenza assistita: questi i temi trattati nel Percorso di Alta Formazione organizzato e condotto dai partner di “Riannodare i fili della vita”, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Per info: koinon@confcooperative.brescia.it – tel. 030 3742226

Riconoscere i segni di maltrattamento su minori

ENTE EROGATORE:
Consorzio Sol.Co Mantova (scopri >>>)

Premessa

Percorso formativo per riconoscere i segni di maltrattamento negli Spazi neutri, nelle attività di Assistenza Domiciliare Minori (Adm) nella scuola e in altri spazi aggragativi. Formazione dedicata agli operatori pubblici e privati.
Il corso ha l’obiettivo principale di fare un affondo sul tema della violenza ai danni di minori per conoscere i diversi tipi di violenza esercitata su di essi (maltrattamento psicologico, trascuratezza, abuso sessuale, maltrattamento fisico) e le loro conseguenze. L’abuso danneggia lo sviluppo psicofisico del bambino in modo grave, tanto da impedirgli una sana e serena crescita. Possono esserci danni fisici e/o psicologici ed è importante per gli operatori avere strumenti per poter comprendere la situazione, dargli una giusta lettura e intervenire nel modo adeguato attivando i professionisti di riferimento.

I vari studi confermano l’opinione diffusa che nella popolazione infantile vi sia un numero di vittime nettamente superiore a quella che giunge all’attenzione dei servizi e delle istituzioni e che i danni fisici e psicologici a lungo termine sono l’esito di esperienze determinate dalla compresenza di diverse forme di violenza che sono frequentemente associate tra loro o nella stessa unità di tempo o come effetto della cronicizzazione. Questo porta il minore ad essere compromesso in diverse aree tra cui quella della socializzazione, degli apprendimenti e quella affettivo-emotiva. Per questo i nostri formatori dedicheranno due giornate al mondo della scuola e del bullismo e cyberbullismo e condivideremo la Policy del “Progetto riannodare i fili della vita” come strumento per poter favorire modelli di lavoro condivisi.
Questo corso mette l’operatore nelle condizioni di avere maggiori strumenti per comprendere il vissuto dei minori che sta seguendo, di approfondire ruoli, responsabilità e la normativa vigente e di acquisire buone prassi per poter intervenire in maniera funzionale e adeguata.

MODULO 1

Le diverse forme di violenza esercitata sui minori e le conseguenze psicologiche e psichiatriche dei maltrattamenti.

DOCENTE:
Laura Semper: psicologa e psicoterapeuta ad orientamento interazionista. Da diversi anni si occupa di famiglie, età evolutiva e adolescenza; ha lavorato presso il servizio tutela minori e coordinato comunità educative e centri diurni per minori. Specializzata in psicologia giuridica e in terapia EMDR di II livello per la cura del trauma.

TEMI DELL’INCONTRO:
– Definizioni e caratteristiche delle diverse forme di violenza
– Conseguenze psicologiche e processi di sviluppo
– Fattori di rischio e fattori protettiti

MODULO 2

Uno sguardo agli effetti a lungo termine, come intervenire nei diversi contesti e come accompagnare il minore verso nuove narrazioni di sé.

DOCENTE:
Laura Semper: psicologa e psicoterapeuta ad orientamento interazionista. Da diversi anni si occupa di famiglie, età evolutiva e adolescenza; ha lavorato presso il servizio tutela minori e coordinato comunità educative e centri diurni per minori. Specializzata in psicologia giuridica e in terapia EMDR di II livello per la cura del trauma.

TEMI DELL’INCONTRO:
– PTSD: Disturbo da stress post traumatico
– Le conseguenze post-truamatiche a lungo termine
– Come accompagnare il minore e la loro famiglia
– Intrecci di narrazioni

MODULO 3

Ruoli, responsabilità e doveri nei casi di sospetto maltrattamento: codici deontologici, segnalazioni e ruoli dei servizi pubblici.

DOCENTE:
Sara Lombardi: psicologa e psicoterapeuta ad indirizzo sistemico integrato con la teoria dell’attaccamento. Da molti anni, accanto all’attività clinica, si occupa di formazione e supervisione, in particolare rivolta agli operatori dei servizi di tutela minori, servizi affido, servizi di luogo neutro, comunità e servizi educativi di vario genere.

TEMI DELL’INCONTRO:
– Chiarire i riferimenti legislativi e gli obblighi professionali in merito a segnalazioni e denunce
– Fornire indicazioni su come e a chi fare segnalazioni e denunce
– Discutere sull’importanza del sostegno del proprio contesto di appartenenza e del lavoro di rete nelle situazioni di maltrattamento e abuso all’infanzia
– Offrire uno spazio di condivisione emotiva e di riflessione personale su quanto e come i vissuti emotivi possono interferire nella buona gestione di queste situazioni

MODULO 4

Scenari post segnalazione: normative di riferimento e intervento dell’autorità giudiziaria.

DOCENTE:
Francesco Ortu, Sovrintendente della Polizia di Stato, in servizio alla Squadra Mobile della Questura di Mantova, responsabile della sezione investigativa reati contro la persona. Psicologo.

TEMI DELL’INCONTRO:
– Normativa di riferimento
– Come interviene l’autorità giudiziaria a seguito di segnalazioni e denunce
– Nuovo art. 403: le nostre competenze
– Confronto con gli altri operatori della rete: essere rete.
– Confronto su situazioni segnalate dal gruppo

MODULO 5 – FOCUS “BULLISMO”

Approfondimento su bullismo e cyberbullismo, pillole per insegnanti, educatori ed assistenti sociali.

DOCENTE:
Andrea Donati: Formatore CTA, esperto di educazione digitale e cyberbullismo. Membro del comitato scientifico hot topics in pediatria, già membro di Generazioni Connesse presso il MIUR, coordinatore del tavolo tecnico che ha coadiuvato nella stesura della legge regionale sul bullismo 1/2017, formatore certificato progetto nazionale “Patente dello Smartphone”.

TEMI DELL’INCONTRO:
– L’educazione digitale come strumento di sviluppo della responsabilità e consapevolezza
– Aspetti sociali e psicologici relativi al bullismo e cyberbullismo”

MODULO 6 – FOCUS “CONTESTO EDUCATIVO E SCOLASTICO”

Prevenzione e modelli di interventi in contesto scolastico e domiciliare e in situazioni a rischio e conclamate.

DOCENTE:
Monica Alberti: Psicologa e specializzanda in psicoterapia ad approccio sistemico integrato con la teoria dell’attaccamento. Esperta in tematiche di tutela minori, affido e sostegno alla genitorialità. è formatrice CTA e svolge per CTA attività clinica nel settore affido.

TEMI DELL’INCONTRO:
– Condividere una cultura della protezione
– Rilevare tempestivamente i segnali e intervenire di conseguenza
– Lavorare insieme per prevenire, rilevare e intervenire nelle situazioni critiche”

MODULO 7 – FOCUS SULLA POLICY DI PROGETTO

La Policy del progetto “Riannodare i fili della vita” (UNIVERSITÀ CATTOLICA DEL SACRO CUORE) come strumento per favorire modelli e setting di lavoro condivisi e linguaggio comune.

DOCENTE:
Laura Semper: psicologa e psicoterapeuta ad orientamento interazionista. Da diversi anni si occupa di famiglie, età evolutiva e adolescenza; ha lavorato presso il servizio tutela minori e coordinato comunità educative e centri diurni per minori. Specializzata in psicologia giuridica e in terapia EMDR di II livello per la cura del trauma.
Con la partecipazione del Prof. Giancarlo Tamanza. Laurea in Pedagogia – Specializzazione in Psicoterapia – Dottorato di Ricerca in Sociologia e Metodologia della Ricerca Sociale – Perfezionamento in Mediazione Familiare – Master di II LIvello in Clinica delle Relazioni di Coppia – Collaborazione con il Centro Studi e Ricerche sulla Famiglia e con L’Alta Scuola in Piscologia (ASAG). Partecipazione a progetti di ricerca MIUR e CNR. Docenze presso la Facoltà di Scienze della Formazione, la Facoltà di Psicologia, la Facoltà di Sociologia, presso il Dottorato di Ricerca in Sociologia e di (U.C. Milano), presso il Master di II Livello in Mediazione Familiare Comunitaria. Direttore Scientifico dei Master in II Livello dell’ASAG.

TEMI DELL’INCONTRO:
– Genesi e caratteristiche della policy
– Contesti di condivisione e applicazione

MODULO 8

Comunità di pratiche trasversali. Le educative domiciliari: le esperienze dei servizi sociali e degli enti erogatori del territorio.

DOCENTE:
Laura Semper: Psicologa e psicoterpeuta ad orientamento interazionista. Da diversi anni si occupa di famiglie, età evolutiva e adolescenza; ha lavorato presso il servizio tutela minori e coordinato comunità educative e centri diurni per minori. Specializzata in psicologia giuridica e in terapia EMDR di II livello per la cura del trauma.
Tiziana Palazzolo, psicologa. Coordinatrice di servizi educativi per la cooperativa Alce Nero. Si occupa di coordinazione genitoriale, supervisione e consulenza a famiglie affidatarie, supporto alle dinamiche familiari, consulenza e supervisione all’interno della sperimentazione PIPPI del piano di zona di Mantova. Infine, Coordina i servizi di Spazio Neutro, Educativa Domiciliare ed il progetto Riannodare i Fili della Vita in cui Alce Nero è partner.
Alma Gorgaini – Assistente sociale specialista, per 18 anni coordinatore di un servizio tutela minori e affido, formatrice e consulente presso creAzioni sociali e presso vari servizi affidi.

Calendario e iscrizione

MODULI 1 & 2
17 Gennaio 2024, MODULO 1 ore 10:00-13:00 | MODULO 2 ore 14:00-17:00

MODULO 3
22 Gennaio 2024, ore 10:30-13:30

MODULO 4
31 Gennaio 2024, ore 10:00-13:00

MODULO 5 – FOCUS “BULLISMO”
5 Febbraio 2024, ore 14:00-17:00

MODULO 6 – FOCUS “CONTESTO EDUCATIVO E SCOLASTICO”
16 Febbraio 2024, ore 14:00-17:00

MODULO 7 – FOCUS SULLA POLICY DI PROGETTO
21 Febbraio 2024, ore 14:00-17:00

MODULO 8
29 Febbraio 2024, ore 10:00-13:00 14:00-17:00

DOVE:
Le lezioni si svolgeranno in presenza presso la sede di Sol.Co Mantova, Via Imre Nagy, 32 46100 Mantova.

CREDITI:
Per i crediti formativi della figura di “Assistente Sociale”, verrà chiesto l’accreditamento CROAS Lombardia.

MODALITA’ DI ISCRIZIONE:
Compilare ed inviare il modulo riportato in basso, specificando l’edizione a cui si intende iscriversi.
La partecipazione è gratuita.

MODULO DI ISCRIZIONE

I POSTI PER IL CORSO SONO TERMINATI,
NON E’ PIU’ POSSIBILE EFFETTUARE L’ISCRIZIONE.