PERCHE’ IL CONVEGNO

La separazione rappresenta per tutti un evento traumatico, caratterizzato da sofferenza, incertezza e paure che si mescolano al fallimento di un progetto di vita coniugale. In Italia e in Europa le separazioni e i divorzi sono in continuo aumento. Gli ultimi dati Istat ci riportano 100.000 separazioni nel 2016 (con un incremento del 61,3% rispetto al 1996) e il quadruplicarsi dei divorzi tra il 1991 e il 2018, anche a seguito della legge nel 2015 sul divorzio breve. Nel 2015 i minori coinvolti sono stati 66.037. Quando in una famiglia l’evento separativo si trasforma in un conflitto esasperato, intriso di questioni economiche e di vissuti di abbandono, gli effetti che si scatenano sono devastanti, pari alle guerre tra popoli. In questi casi a cadere sotto i tiri incrociati sono i figli: bambini e ragazzi diventano vittime inconsapevoli e assistono impotenti alle battaglie tra genitori. Il dovere di tutti noi adulti educanti è tutelare i figli dai danni da cattiva separazione: la Mediazione Familiare è uno strumento che aiuta i genitori a ritrovare motivazioni e indicazioni per rimarginare le ferite di un progetto coniugale fallito, per chiudere una fase della propria vita senza perdere la gioia di crescere i propri figli. Costruire un nuovo progetto di genitorialità condivisa, proiettato al futuro, è un processo che richiede tempi diversi per ogni situazione ma che può essere facilitato e stimolato dall’aiuto competente di mediatori familiari professionisti, appositamente formati secondo i dettati normativi. Separarsi responsabilmente è possibile: costruire relazioni pacifiche guardando al futuro permette a figli e genitori di pensare con fiducia al domani.

DESTINATARI

Operatori dei Servizi Sociali Comunali, Avvocati e Giudici, ASST nei diversi Servizi Consultoriali e Ospedalieri, Consultori Familiari Privati accreditati, Pediatri, Medici di Medicina Generale, Insegnanti, Operatori pubblici e del privato sociale di servizi per famiglie e minori, liberi cittadini, Associazioni no profit.

QUANDO

Venerdì 4 ottobre 2019, dalle ore 8:45 alle ore 18:00.

DOVE

Istituto Artigianelli Auditorium Capretti a Brescia, in via Giovanni Piamarta 6

PARCHEGGI ADIACENTI

Parcheggio Arnaldo Piazzale Arnaldo
Parcheggio Goito Brescia Via Spalto S. Marco 8
Parcheggio Castellini Via Mantova 87-91

PARTECIPAZIONE E CREDITI FORMATIVI

Il Convegno è accreditato presso:

  • Ordine degli Avvocati di Brescia con n. 7 Crediti Formativi in materia di Diritto di Famiglia e n. 1 Credito Formativo in materia di Ordinamento Deontologico;
  • MEDEFitalia – Mediatori della Famiglia Italia con n. 5 Crediti Formativi per i Soci Professionisti di MEDEF-Italia;
  • AIMeF con n. 2,5 Crediti Formativi per i Soci Professionisti di AIMeF;
  • Ordine degli Assistenti Sociali – Consiglio Regionale della Lombardia con n. 5 Crediti Formativi e n. 4 Crediti di Natura Deontologica o di Ordinamento Professionale.

SEGRETERIA ORGANIZZATIVA

Per informazioni: tel. 334 6810846

MODALITÀ DI ISCRIZIONE

LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE PER ESAURIMENTO POSTI.

GRAZIE PER L’INTERESSE

LE ISCRIZIONI SONO TERMINATE
PER ESAURIMENTO POSTI

IL PROGRAMMA:

ore 8,45

Accoglienza e registrazione dei partecipanti

ore 9,00

Stefano Zanola, Psicologo e Coordinatore Consultorio Crescereinsieme Brescia

Apertura e conduzione dei lavori

ore 9,30

Claudio Castelli, Presidente della Corte di Appello di Brescia

L’attivazione dello spazio informativo sulla mediazione familiare presso il Palazzo di Giustizia di Brescia

ore 9,45

Vittorio Masia, Presidente del Tribunale di Brescia

Perché uno spazio informativo sulla mediazione familiare nel Tribunale di Brescia

ore 10,00

Fulvio Scaparro, Presidente MEDEFitalia, Psicoterapeuta, Fondatore e Direttore Scientifico Associazione GeA – Genitori Ancòra di Milano

Basta l’amore a crescere i figli? La negoziazione possibile nei conflitti genitoriali

ore 11,00

Paolo Scotti, Psicologo, Mediatore Familiare, Past President MEDEFitalia – Mediatori della Famiglia Italia

Il Mediatore Familiare: figura taumaturgica o professionista specializzato? Formazione, deontologia, pratica quotidiana

ore 11,30

Pausa

ore 11,45

Barbara Botti, Avvocato Foro di Brescia, Mediatrice Familiare, Osservatorio sul Diritto di Famiglia Sezione di Brescia

Separazioni e divorzi a Brescia: il ponte tra assistenza legale e mediazione familiare

ore 12,15

Mariateresa Canzi, Giudice della terza sezione Tribunale Ordinario di Brescia – Sezione Famiglia

I temi scottanti della conflittualità genitoriale nelle aule del Tribunale di Brescia

ore 12,45

Dibattito

ore 13,15

Pausa pranzo

ore 14,30

Letture e accompagnamento musicale

ore 14,45

Cristina Maggia, Presidente del Tribunale per i Minori di Brescia

Mediazione Familiare e tutela minori: incompatibilità o opportunità?

ore 15,15

Giuliana Tondina, Procuratore della Repubblica presso la Procura per i minorenni di Brescia

Il ruolo preventivo: procura minori e mediazione familiare

ore 16,15

Gisella Pricoco, Mediatrice Familiare Consultorio Crescereinsieme Brescia, Sociologa, Vice Presidente MEDEFitalia – Mediatori della Famiglia Italia

Nella stanza della mediazione familiare: guerra e pace, storie di vita

ore 15,45

Letture e accompagnamento musicale

ore 16,45

Pausa

ore 17,00

Chiara Vendramini, Psicologa, Mediatrice Familiare, Presidente Associazione GeA Genitori Ancòra di Milano

Quando la Mediazione Familiare non è possibile: i gruppi per genitori separati

ore 17,30

Dibattito

ore 18,00

Conclusione dei lavori

IL CONVEGNO È SPONSORIZZATO DA

CON IL PATROCINIO DI